Si può usare OKI per curare il mal di denti?

0
18
usare-oki-mal-di-dienti

OKI è uno dei farmaci più usati (e abusati), ma può  essere usato anche per trovare sollievo dal mal di denti? Scoprilo con la nostra guida.

Cosa contiene OKI

Prima di occuparci della questione se si può usare l’Oki nel caso di mal di denti oppure no, è il caso di capire per bene che cosa contiene esattamente questo farmaco così diffuso.

Come qualsiasi altro tipo di farmaco, anche l’Oki contiene un principio ettivo, ossia il Ketoprofene. Si tratta di un FANS, cioè di un Farmaco Antinfiammatorio Non Steroideo che viene venduto in farmacia senza il bisogno della ricetta del medico.

Essendo un FANS, il Ketoprofene, o l’Oki, è in grado di apportare i seguenti benefici al nostro organismo:

  • Alleviare il dolore;
  • Alleviare lo stato infiammatorio;
  • Abbassare la temperatura del corpo nel caso di febbre.

Ci sono molti altri farmaci in commercio che contengono il Ketoprofene, ma oggi ci occuperemo solo di Oki e, nello specifico, del suo utilizzo nel caso di mal di denti. Andiamo quindi a vedere di che cosa si tratta e se si può usare per questa condizione.

Si può usare OKI per il mal di denti?

Prima di capire se l’Oki può essere usato oppure no per il mal di denti, è il caso di soffermarci per un secondo sulle cause di questo disturbo che sono principalmente le seguenti:

  • La presenza di una carie profonda, ossia che raggiunge i tessuti molli del cavo orale;
  • La formazione di ascessi, ossia una raccolta di pus causata a sua volta da uno stato infettivo del dente;
  • Una condizione di gengivite, ossia l’infiammazione delle gengive;
  • Recenti trattamenti dentistici, come un’otturazione e altre operazioni più o meno invasive.

Nel paragrafo precedente abbiamo accennato al fatto che l’Oki è un farmaco a base di Ketoprofene molto utile per alleviare il dolore e, eventualmente lo stato infiammatorio.

Proprio in base a questo possiamo dire che si è dimostrato perfetto anche per il trattamento del mal di denti. Esistono diversi formati di Oki, andiamo a vedere come funziona se abbiamo deciso di assumere l’Oki Task.

Si può usare OKI Task per il mal di denti?

Così come accade per tanti altri tipi di farmaci, anche l’Oki può essere trovato in commercio in diversi formati, ad esempio in farmacia si può trovare l’Oki in compresse, oppure in bustina, o in supposte, o l’Oki in gocce orali, e via dicendo.

Tra questi formati ne abbiamo uno molto comodo, soprattutto se abbiamo uno stile di vita particolarmente frenetico in cui non possiamo permetterci di prendere un bicchiere d’acqua e sciogliere una bustina al suo interno.

Stiamo parlando dell’Oki Task, sicuramente la formulazione più recente, oltre che la più comoda. Infatti, il contenuto di queste bustine può essere assunto direttamente sulla lingua, senza il bisogno di acqua.

Anche l’Oki Task può essere assunto per alleviare il problema del mal di denti, tuttavia puoi anche considerare l’opzione di prendere farmaci diversi rispetto al Ketoprofene, vediamo quali.

Farmaci alternativi per il mal di denti

A prescindere da tutto quello che abbiamo detto nel corso del nostro articolo, puoi anche considerare l’opzione di assumere altri medicinali per il trattamento del mal di denti.

In alcuni casi potresti infatti essere allergico al principio attivo dell’Oki, oppure ad altre sostanze in esso contenute, come quella per la sua conservazione a lungo termine.

Tra i medicinali più utilizzati per il trattamento del mal di denti, oltre a l’Oki, ricordiamo soprattutto i seguenti, con i rispettivi principi attivi:

  • Il Momendol, che contiene il Naproxene;
  • Il Vivin C, a base di Acido Acetilsalicilico e Acido Ascorbico, anche conosciuta come Aspirina C;
  • Il Moment, a base di Ibuprofene;
  • La Tachipirina che contiene il Paracetamolo.

In ogni caso, per essere sicuro di non fare errori e di non andare incontro a effetti collaterali, ti consigliamo di chiedere sempre un parere al tuo medico prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco, anche quelli per il trattamento del mal di denti che non hanno bisogno della ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here