Fitness

Pancia piatta: consigli ed esercizi

pancia piatta

La pancetta è una connotazione fisica presente in moltissime persone. Avere un leggero surplus di adipe sul giro vita non significa necessariamente essere fortemente in sovrappeso, a volte questa caratteristica fisica è presente anche in soggetti normopeso. Varie sono le soluzioni che consentono di ridurre il grasso addominale, che se presente in eccesso risulta anche pericoloso per la nostra salute, soprattutto se presente a livello viscerale.

Grasso addominale e dieta


Chiaramente uno dei migliori modi per perdere grasso addominale consiste nell’adottare alcune buone abitudini a tavola, che ci aiutano anche a ridurre l’eccesso di peso su tutto il corpo. Ad esempio è buona cosa consumare una quantità adeguata di frutta e verdura, fresche, di stagione e crude. Questa semplice regola consente di assumere molte fibre, solubili e insolubili, che aiutano la motilità intestinale ed evitano i gonfiori. I vegetali di stagione inoltre sono, nella maggior parte dei casi, poco calorici e ricchi di minerali e vitamine. Favoriscono il senso di sazietà e il consumo frequente permette di limitare la presenza in tavola di altri alimenti, spesso molto ricchi di conservanti e sostanze poco utili per la salute. Ci sono molte fibre anche nei cereali integrali, è bene quindi prediligere pasta, pane e riso integrali o poco raffinati; così come farro, quinoa, avena integrali, adatti anche alla prima colazione.

Bere molta acqua


L’acqua è un elemento importante della nostra alimentazione, utile per idratare il corpo ed espellere le tossine. Ogni giorno dovremmo consumare almeno 8 bicchieri di acqua, preferendola non gassata e oligominerale di buona qualità. Un buon modo per bere molto consiste nel preparare una borraccia o un contenitore da tenere sulla scrivania in ufficio; in molti casi bere acqua fresca quando si avverte un languorino e voglia di qualcosa di dolce ci evita di ricorrere agli spuntini fuori programma. 

Fare attività sportiva


La pancetta è da sempre un chiaro esempio di ciò che succedere se si predilige una vita sedentaria. Ovviamente quindi fare sport o scegliere una qualsiasi attività fisica permette di aumentare le calorie bruciate in un giorno, di riattivare la circolazione e di evitare i depositi di adipe localizzati. Ognuno può poi scegliere l’attività fisica che preferisce, considerando anche, magari insieme al medico, il proprio stato di salute ed eventuali problematiche personali. Se non si fa sport da molti anni è bene cominciare gradualmente, magari con una camminata di circa 30 minuti ogni giorno, preferibilmente e possibilmente dopo i pasti. Questo aiuta a riattivare tutta la muscolatura del nostro corpo, favorisce la motilità intestinale e limita la sonnolenza post prandiale. Gli esercizi addominali sono i migliori per poter perdere il grasso addominale, ma eseguirli a casaccio può provocare diverse problematiche. Un buon riscaldamento, magari con stretching e cyclette, una buona postura e una intensità e cadenza precise nella pratica di questi esercizi sono elementi fondamentali per ottenere il risultato desiderato.

Gli spuntini migliori


Anche durante una dieta fortemente ipocalorica il nutrizionista ci consiglia sempre di fare almeno 2 spuntini al giorno. Il problema dello spuntino è che la fretta, l’essere al lavoro, la necessità di mangiare qualcosa di pratico, ci portano a prediligere alimenti fortemente lavorati, di tipo industriale, ricchi di zuccheri. Cerchiamo invece di preferire per lo spuntino un frutto di stagione, della frutta secca ricca di minerali e proteine, o uno yogurt magro. Sono tutti alimenti che si possono facilmente portare anche in ufficio e che si consumano rapidamente, senza però eccedere con gli zuccheri semplici.

Comment here