Benessere e Salute

Onde da post-urto in caso di calcificazione

terapia-onda-durto-al-ginocchio

Le onde d’urto sono utilizzate molto spesso dai terapisti per il trattamento del dolore, sia in fase acuta, sia in fase cronica. Si tratta di terapia che ha un effetto rigenerante perché le onde che si propagano nei tessuti vanno a stimolare i vasi sanguigni favorendo la vascolarizzazione dei tessuti.

 

Proprio per questo effetto, le onde d’urto sono ideali anche per sciogliere le calcificazioni che si possono formare in seguito a traumi e infiammazioni e lo fanno in modo indolore e non invasivo.

Cosa sono le onde d’urto e come agiscono

Le onde d’urto sono prodotte da appositi strumenti detti generatori e vengono veicolate e quindi trasmesse nel corpo del paziente tramite una pistola. Il terapista appoggia la punta sulla zona da trattare e le onde si propagano sotto cute creando una pressione che arriva in profondità, fino a 80 mm.

 

Il generatore possiede un pannello di controllo che permette di regolare l’intensità e la modalità di emissione in base alla tipologia di trattamento e alla sensibilità del paziente. Le onde d‘urto, infatti, sono una procedura non invasiva, ma le vibrazioni che vengono prodotte possono essere percepite da chi si sottopone al trattamento. Tuttavia, le onde d’urto hanno anche un effetto calmante dato che stimolano le endorfine andando ad attivare le terminazioni nervose locali e neurologiche.

 

L’eventuale acutizzazione dei sintomi tra una seduta e l’altra delle onde d’urto non è un effetto negativo, ma bensì una possibile risposta dell’organismo alla stimolazione che, comunque, tende a passare velocemente.

 

Le onde d’urto sono uno dei trattamenti che possono essere prenotati presso il centro di Roma, MH Fisio e sono indicate per patologie che interessano i tendini e l’osso, ma anche il muscolo e sono efficaci anche per favorire il recupero in caso di distrazione muscolare, contratture. Le onde d’urto sono utili anche per lenire e minimizzare le cicatrici.

Vantaggi del trattamento con le onde d’urto

Il trattamento con le onde d’urto può essere considerato, in alcuni casi, una valida alternativa alle operazioni chirurgiche come quella per la gonartrosi. Si tratta di una terapia che agisce in una modalità meccanica molto delicata; quindi, non va a provocare lesioni ai tessuti, ma stimola piuttosto delle reazioni biologiche che hanno effetto antinfiammatorio, antiedemigeno e antidolorifico. Nel trattamento delle calcificazioni, infatti, la loro “rottura” avviene per scioglimento grazie a un’azione biochimica.

 

Tra i vantaggi delle onde d’urto c’è la possibilità di associarle ad altri trattamenti di tipo riabilitativo e, anzi, in alcuni casi, è proprio dall’unione di diverse terapie che si ottengono maggiori risultati. Nel caso specifico delle calcificazioni, ad esempio, le onde d’urto possono essere inserite in un piano terapeutico insieme alle infiltrazioni con il cortisone o ai lavaggi eco guidati, molto più invasivi, che vengono fatti iniettando la soluzione fisiologica.

 

Se eseguite correttamente, seguendo le indicazioni fornite dallo specialista, le onde d’urto extracorporee sono una soluzione pratica e sicura, praticamente priva di effetti collaterali. Inoltre, il trattamento può essere eseguito più volte fino a lenire completamente i sintomi o al raggiungimento dei risultati sperati.

Comment here