Benessere e Salute

Importanza delle terapie olistiche nel benessere moderno 

Negli ultimi anni sono in molti ad essersi rivolti al mondo delle cure alternative, alla ricerca di sistemi che prendessero in considerazione non solo il benessere fisico, ma anche quello mentale e spirituale. In questo articolo abbiamo deciso di raccontarvi le caratteristiche di alcune terapie olistiche, così da darvi una corretta panoramica su queste discipline. 

In ogni caso non dimenticate di affidarvi al parere di esperti e professionisti: non si deve sottovalutare la propria salute, ed è fondamentale ascoltare il consiglio del medico. 

Proseguite con la lettura per saperne di più. 

 

La kinesiologia applicata 

 

Iniziamo con il chiarire subito che la kinesiologia non va confusa con la chinesiologia. La kinesiologia rientra nel campo delle terapie olistiche, e utilizza un sistema di test muscolari per stabilire lo stato di salute del nostro corpo. L’altra è invece la scienza che studia il movimento compiuto dagli esseri umani. 

Questa disciplina associa a ogni nervo e a ogni muscolo determinati organi, e può essere utilizzata sia dal punto di vista diagnostico che da una prospettiva terapica. Durante le sedute si cerca di dare grande importanza all’energia interna delle persone, e anche al loro stato emotivo. Ecco perché si tratta di una visione strettamente olistica del benessere individuale. 

Molto simile è la riflessologia, una disciplina che lega una specifica zona del corpo a un determinato organo, come se appunto fosse un vero e proprio riflesso. In questo modo si può andare a stimolare una parte del proprio organismo, cercando di migliorare la sua condizione di salute. 

 

L’osteopatia 

 

In Italia negli ultimi anni l’osteopatia ha incontrato una diffusione pressoché capillare. Si tratta di una terapia alternativa, e gli esperti di questa disciplina hanno un approccio basato sulla manipolazione di alcune parti del corpo, tra cui di solito il collo e la schiena. 

Una caratteristica fondamentale dell’osteopatia è la convinzione che il corpo umano abbia dei processi di autoregolazione e di autoguarigione. All’osteopata non resta che guidare e seguire questi processi, cercando il benessere e la salute del paziente. 

Secondo questa disciplina il nostro organismo non è diviso in comparti stagni, ma è realizzato come una vera e propria unità dinamica. Ogni parte del corpo è connessa con le altre, in un costante rimando di legami tra organi, muscoli e terminazioni nervose. Agendo su una parte si può generare benessere in altri punti dell’organismo. 

Uno dei principi chiave dell’osteopatia è il riconoscimento dell’esistenza dei fluidi corporei, che si spostano all’interno dell’essere umano così da garantire salute e equilibrio fisico. 

 

La medicina tradizionale cinese 

 

Dall’oriente sono arrivate tecniche molto apprezzate, che spesso possono essere ricondotte alla medicina tradizionale cinese. Gli abitanti di questi territori hanno sviluppato delle fiorenti tradizioni per la cura del corpo. Vediamone insieme alcune. 

In primis troviamo diverse tecniche che hanno nei muscoli il nucleo fondamentale. La ginnastica medica cinese prevede un gran numero di esercizi, così da risvegliare, rafforzare e distendere ogni muscolo del corpo. Per una buona ginnastica è centrale il ruolo della mente, pronta a svuotarsi da ogni pensiero, grazie anche alla giusta respirazione. 

Non bisogna sottovalutare l’importanza dei massaggi, da applicare su specifici punti del corpo, così da ottenere un gran numero di benefici. 

Molto famosa è l’agopuntura. Gli esperti di questa disciplina utilizzano decine di aghi per penetrare la cute, così da agire su diversi punti cruciali, spesso portatori di stress e malessere. 

Comment here