Benessere e Salute

Congiuntivite da freddo: cause e rimedi

Quando arriva l’inverno, gli sbalzi di temperatura insieme all’aria fredda possono creare dei disturbi che causano problemi agli occhi come l’abbondante lacrimazione, l’infiammazione dell’occhio oppure delle infezioni causate dai piccoli detriti trasportati dal vento che vanno a finire negli occhi.

Quando l’aria è fredda, l’occhio tende a produrre più liquido lacrimale per proteggere il bulbo oculare, azionando un meccanismo difensivo naturale che, in alcuni casi, potrebbe creare fastidio per l’eccessiva quantità di lacrime. Il liquido lacrimale, infatti, non sempre defluisce regolarmente e può verificarsi l’iper lacrimazione.

Portare degli occhiali da sole anche in inverno permette di avere una protezione in più e ripara gli occhi dalle fredde temperature, evitando così di provocare una congiuntivite o altre malattie degli occhi causate dal freddo.

Qui di seguito elencheremo le cause e i rimedi che possono proteggere gli occhi in inverno.

Congiuntivite da freddo: quali sono le cause

La congiuntivite da freddo è causata dagli agenti esterni come i colpi d’aria, perché la membrana all’interno della palpebra che ricopre il bulbo oculare, denominata congiuntiva, è particolarmente esposta agli agenti esterni e questo può favorire infiammazioni o infezioni.

Una seconda causa della congiuntivite da freddo è il trauma delle temperature: in inverno si tende molto spesso a stare in casa o nei locali caldi. Passare bruscamente da una temperatura alta alla temperatura esterna molto bassa causa un trauma eccessivo per gli occhi, provoca una vasocostrizione che all’estremo potrebbe porterebbe ad un vaso congiuntivale e poi all’emorragia.

L’infiammazione che provoca la congiuntivite avviene, nella maggior parte dei casi, quando un individuo sottopone gli occhi ad un grande stress per il freddo e assieme al forte trauma si aggiungono anche batteri e virus che peggiorano l’infiammazione.

I rimedi per la congiuntivite da freddo

I rimedi migliori per una congiuntivite da freddo sono, senza dubbio, i colliri che contengono anche vitamina A ed E, oltre che sostanze con un’azione decongestionante e lenitiva che permettono di ridurre i disturbi dell’infiammazione e ridurla, come la nafazolina.

Se i sintomi persistono oltre i 3 giorni è consigliato rivolgersi al medico o ad uno specialista per verificare la presenza o meno di una congiuntivite di origine batterica che deve essere curata con altri medicinali.

Come proteggere gli occhi dal freddo: consigli utili

In inverno è possibile mettere in atto dei piccoli trucchi per proteggere gli occhi dal freddo e dal vento, evitando di incorrere a problemi di infiammazione:

  • Quando ci si sposta in moto o in motorino è consigliato indossare gli occhiali oppure tenere abbassata la visiera del casco.
  • Gli occhiali da sole devono essere indossati anche in inverno, perché la luce continua a riflettere sugli occhi e può danneggiarli e perché gli occhiali sono in grado di proteggere gli occhi dalle temperature basse e dal vento.

L’aria fredda è secca e spesso, chi porta le lenti a contatto o gli occhiali da vista, è soggetto alla secchezza degli occhi. È consigliato utilizzare delle lacrime artificiali o il collirio per risolvere questo problema.

Comment here