Cinarina: Effetti Benefici e Controindicazioni

0
13
cinarina effetti

L’alimentazione è un importante aiuto per conservare lo stato di salute ottimale e la cinarina, contenuta nel carciofo, è la sostanza benefica di cui ci occuperemo in questa nostra guida di oggi. La cinarina fa parte della cucina mediterranea ed è ottima per la salute.

Quindi oltre ad essere buoni, i carciofi sono anche un alimento perfetto per migliorare e mantenere la salute ottimale. La cinarina ha effetti depurativi benefici e protegge il normale funzionamento del nostro fegato. Qui di seguito vediamo insieme quali sono gli effetti benefici della cinarina.

Cinarina cos’è

Come anticipato la cinarina è contenuta nei carciofi ottimi per la nostra salute. Anche gli studi scientifici ne confermano le proprietà benefiche. Ma perché è così un aiuto per il nostro organismo? Gli effetti benefici della cinarina sono dovuti un polifenolo un derivato dell’acido caffeico contenuto in alte quantità nelle foglie.

Si tratta di una sostanza aromatica che conferisce al carciofo quel tipico sapore amaro. Ha una potente azione diuretica e aiuta a proteggere le cellule del fegato e ad incoraggiarne il recupero a seguito di danni da alcool e tossine.

La cinarina stimola anche la produzione di bile e lo svuotamento della colecisti e migliora il deflusso della bile nel duodeno. Si consiglia spesso per il trattamento di varie patologie associate alla depurazione del fegato e dell’organismo come:

  • Stitichezza;
  • Vomito;
  • Nausea;
  • Reflusso;

Una dieta sana con un buon consumo di cinarina aiuta anche a prevenire e curare il colesterolo in eccesso e la dispepsia. Per beneficiare il più possibile degli effetti della cinarina bisogna scegliere dei carciofi freschi.

Per scegliere i carciofi migliori bisogna cercare quelli a punta chiusa, con le foglie esterne di color verde scuro e senza peluria. Devono inoltre avere il gambo morbido e non devono presentare dei segni di ammaccature. Un carciofo fresco risulta duro e compatto al tatto.

I carciofi sono perfetti anche nelle diete a basso contenuto calorico perché sono nutrienti e aiutano a depurare l’organismo. Il carciofo è anche ricco di  vitamine e sali minerali. Anche il modo in cui si cucinano i carciofi può aiutare a beneficiare al massimo degli effetti della cinarina. Vediamo insieme come cucinare i carciofi.

Come cucinare i carciofi

I carciofi sono perfetti come ingrediente base di tantissime ricette diverse, ma non tutte le ricette sono adatte per mantenere intatte le proprietà del carciofo. Per ottenere il maggior numero di benefici dalla cinarina bisogna evitare di friggerli o di fare ricette in abbinamento a formaggio e insaccati. Bisogna anche evitare di cuocerli o abbinarli con il vino.

Consigliamo di acquistare carciofi provenienti da agricoltura biologica per ottenere il massimo dai benefici della cinarina. Come anticipato gli studi scientifici hanno dimostrato che la cinarina ha effetti benefici sul fegato, ma questo non significa che possa curare le malattie epatiche. Ricorda di non cuocere troppo i carciofi per evitare di disperdere la cinarina, i sali minerali e le vitamine nel processo di cottura.

Integrare nella propria dieta quotidiana questo prezioso ortaggio, può però aiutare nel processo di guarigione, a ridurre i sintomi e a prevenire diversi tipi di patologie. Inoltre studi scientifici hanno dimostrato che l’assunzione di carciofi aiuta ad abbassare i valori del colesterolo e a ridurre il rischio di patologie cardiovascolari.

La cinarina aiuta anche a mantenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue e a tenere sotto controllo il diabete. I carciofi, oltre alla cinarina, contengono anche vitamina K che aumenta la protezione contro i danni neuronali e contro la degenerazione celebrale. Consente di prevenire anche l’Alzheimer e la demenza senile.

Se non si ama mangiare carciofi si può pensare di assumerli tramite degli integratori alimentari a base di cinarina. Ricordiamo che questi rimedi naturali non sono risolutivi o miracolosi e devono sempre essere intesi come un aiuto per mantenere uno stato di salute ottimale e per avere uno stile di vita sano .

La corretta alimentazione e l’attività fisica sono un aiuto per prevenire tante piccole e grandi patologie. Ricordiamo che se si soffre di problemi epatici o di patologie di vario genere, bisogna affidarsi alle cure del medico. Non bisogna mai sottovalutare nè trascurare i sintomi e gli avvertimenti del nostro corpo.

Controindicazioni della cinarina

Come anticipato la cinarina e i carciofi non sono la panacea di tutti i mali e possono addirittura avere delle controindicazioni. Durante l’allattamento il loro consumo è da sconsigliarsi perché rallenta la produzione del latte. Anche se si soffre di calcoli biliari bisogna assumere i carciofi con cautela perché potrebbero aumentare il rischio di comparsa di coliche dolorose.

Infine si sconsiglia il consumo dei carciofi in coloro che potrebbero essere soggetti ad allergie alle piante che appartengono alla famiglia delle Asteraceae. Anche chi soffre di nefrite dovrebbe evitare di consumare carciofi. Se hai qualche dubbio su come fare per collocare i carciofi nella tua dieta quotidiana, chiedi consiglio ad un nutrizionista.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here