Pillola Progestinica: Pro, contro ed effetti collaterali

0
16
Pillola progestinica

Hai sentito le tue amiche parlare della pillola progestinica e non sai bene cosa sia? Il tuo ginecologo te l’ha proposta, ma non la conosci e hai bisogno di qualche informazione in più? Non tolleri la pillola anticoncezionale classica o sei intollerante agli estrogeni? Siamo qui per aiutarti e per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno sulla pillola a base di solo progesterone.

Con la nostra breve guida di oggi ti saranno fornite tutte le informazioni sulla pillola progestinica di cui hai bisogno. Come agisce sul corpo della donna questo tipo di pillola, quali sono le differenze con la comune pillola estrogenica e quali effetti indesiderati sono ad essa collegati? Vediamolo insieme. Buona lettura.

Pillola progestinica: la guida

In farmacia al momento si trovano tanti tipi diversi di pillole contraccettive, ma oggi parliamo di quella a base di solo progestinico. Il progesterone è un ormone steroideo che influenza la mucosa nell’utero e causa incremento della densità del muco.

La pillola a base di progestinico si assume a schema continuativo quindi senza nessuna interruzione, come invece accade per la comune pillola anticoncezionale che contiene soli estrogeni. Anche se si tratta di una pillola senza estrogeni, la pillola a base di solo progesterone ha la stessa sicurezza di quelle tradizionali.

La pillola progestinica va ad inibire l’ovulazione, aumenta la viscosità del muco a livello cervicale, agisce modificando l’endometrio e prepara un ambiente inadatto all’impianto dell’ovulo fecondato e quindi ad una gravidanza.

Il principio attivo della pillola a base di progestinico è il desogestrel che è in genere ben tollerato persino più rispetto alla comune pillola anticoncezionale. Può essere utilizzata anche durante l’allattamento senza temere che venga interrotta la lattazione.

Se la donna vuol continuare ad allattare, ma vuole essere protetta da un’altra gravidanza, può assumere senza problemi la pillola anticoncezionale a base di progesterone. In questo modo sarà protetta dal rischio di una ulteriore gravidanza, ma potrà allattare senza pericoli dato che questo medicinale non causa danni al lattante.

Questo tipo di pillola può essere assunta anche da quelle donne che hanno superato l’età di 35-40 anni. Le pillole progestiniche in vendita e disponibili in Italia sono Azalia e Cerazette che contengono il desogestrel come principio attivo.

La pillola anticoncezionale a base di estrogeni deve essere assunta, come la pillola classica, ogni giorno alla stessa ora. A differenza della pillola estrogenica, quella progestinica va assunta senza interruzione quindi potrebbe impedire la comparsa di mestruazione.

Il trattamento con la pillola al progesterone va iniziato il primo giorno della mestruazione tranne nel caso in cui la donna prenda già dei contraccettivi ormonali o se ha subito un aborto oppure una gravidanza recenti.

Se la donna si dimentica di assumere la pillola anticoncezionale, la protezione si abbassa già a partire dalle prime 3 ore e diminuisce progressivamente fino a 12 ore e oltre. Se la dimentichi, assumi la pillola non appena te lo ricordi, ma non assumere una dose doppia. Non dimenticare di utilizzare un metodo contraccettivo barriera come protezione aggiuntiva per almeno una settimana dalla dimenticanza.

Pro, contro ed effetti collaterali

Pillola-progestinica-effetti-collaterali

Come per tutti i tipi di anticoncezionali anche la pillola progestinica presenta effetti collaterali e vantaggi e svantaggi. La comodità principale che si ha con la pillola progestinica è che spesso il ciclo svanisce del tutto o diventa davvero scarso assomigliando a delle piccole perdite che nella maggior parte dei casi non necessitano nemmeno dell’utilizzo del salvaslip.

Anche i dolori mestruali tendono a scomparire e/o ad alleggerirsi notevolmente. Ovviamente, come accade per la pillola tradizionale, anche la pillola progestinica può avere degli effetti collaterali come ad esempio:

  • Gonfiore;
  • Aumento di peso;
  • Secchezza agli occhi e difficoltà ad indossare le lenti a contatto;
  • Mal di testa;
  • Calo della libido;
  • Spotting,  anche ricorrente;
  • Perdite o mestruazioni irregolari;
  • Gonfiore al seno;
  • Assenza di ciclo mestruale;

All’inizio noterai alcuni cambiamenti nel ciclo mestruale che poi si stabilizzeranno. Il corpo dovrà abituarsi lentamente a questa nuova pillola e potresti avere qualche settimana di perdite. Se le perdite sono abbondanti o non si fermano, chiama il tuo medico. Se soffri di mal di testa ricorrente contatta subito il tuo medico, potresti dover interrompere l’assunzione della pillola.

Prima di assumere la pillola anticoncezionale progestinica dovrai sottoporti ad esami specifici per accertarti di essere compatibile. Non assumere la pillola senza prima aver fatto delle opportune analisi di controllo, potresti andare incontro anche ad effetti collaterali gravi come trombosi e aumento del rischio di tumore.

Se hai qualche dubbio sull’utilizzo di questo tipi di pillola chiedi consiglio al tuo ginecologo. Ricorda che le nostre guide sono semplicemente a scopo informativo e che non possono sostituire per nessuna ragione il parere del medico o del ginecologo.

Non dimenticare che la pillola anticoncezionale protegge da gravidanze indesiderate, ma non protegge in alcun modo dalle malattie sessualmente trasmissibili. Utilizza sempre il preservativo per proteggerti dalle malattie sessualmente trasmesse.

Vi lasciamo con un interessante video approfondimento della Professoressa Rossella Nappi:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here