Insonnia: I rimedi naturali e olistici più efficaci – scoprili tutti

0
9
Insonnia rimedi naturali efficaci

I rimedi naturali contro l’insonnia sono di gran lunga il miglior approccio nei confronti di questa problematica.

È proprio in questa circostanza infatti che i rimedi erboristici e non farmacologici riescono ad offrire risultati adeguati pur non avendo, e lo vedremo più avanti, gli importanti e gravi effetti collaterali dei medicinali tradizionali utilizzati per dormire.

I rimedi naturali per dormire funzionano, possono essere utilizzati da tutti e non hanno controindicazioni. Se siete tra quelli che non riescono a prendere sonno, che vagano di notte di palinsesto in palinsesto, senza poter chiudere occhio pur sentendosi stanchi, siete nel posto giusto.

Il primo controllo: ho l’insonnia davvero?

L’insonnia è una di quelle patologie che possono essere facilmente autodiagnosticate, a patto che però si sappia come funzionano, almeno a grandi linee, il sonno e i suoi ritmi.

Gli esseri umani dormono circa un terzo della loro vita: si tratta di un meccanismo, quello del sonno, che nonostante studi sempre più avanzati e approfonditi non è ancora compreso appieno dalla scienza.

Quello che per il momento sappiamo è che:

  • il sonno è necessario per il riposo fisico e mentale
  • quando non riusciamo a dormire adeguatamente, le nostre performance fisiche, mentali e affettive ne risentono
  • sul medio e lungo periodo una qualità del sonno non ottimale può causare problemi sia di carattere fisico che di carattere psicologico

I sintomi dell’insonnia

Siamo abituati ad immaginare l’insonnia come assenza di sonno, mentre non è solamente qualcosa che è collegato alla quantità di sonno. Spesso il problema è legato anche alla qualità del sonno, nel senso che magari anche dormendo le ore giuste, non riusciamo a svegliarci riposati fisicamente e mentalmente.

I tipi sono dunque due e la buona notizia è che in entrambi i casi i rimedi naturali contro l’insonnia funzionano, e anche bene.

I sintomi più comuni sono:

  • durata eccessivamente breve del sonno
  • frammentazione dello stesso (ci si sveglia molte volte durante la notte)
  • si hanno difficoltà ad addormentarsi
  • si ha un sonno che non è assolutamente riposante

Se uno o più di questi sintomi si presentano con costanza, potreste essere stati colpiti proprio dall’insonnia.

I rimedi naturali contro l’insonnia

Prima di addentrarci nel cuore della discussione su questa particolare patologia, parleremo dei rimedi naturali più indicati per combatterla.

La valeriana

La valeriana è forse l’erba più utilizzata contro i problemi di insonnia. Si tratta di un rimedio erboristico ritenuto privo di rischi da tutte le autorità mediche mondiali e che viene usato non solo come coadiuvante del sonno, ma anche per superare particolari momenti di stress e di squilibrio psico-fisico.

La valeriana contiene quelli che vengono chiamati valepotriati, l’acido valerenico e anche altre sostanze in via d’identificazione che sembra abbiano una responsabilità importante nei poteri sedativi di questa pianta.

Gli effetti della valeriana sull’organismo

La valeriana ha:

  • effetti sedativi su tutto il sistema centrale
  • poteri ansiolitici
  • effetti tranquillanti

ed ha anche importantissimi effetti sulla qualità del nostro sonno. Una dose di 400 mg di estratto di valeriana preso prima di andare a dormire migliora la qualità del sonno, riduce il numero di risvegli notturni, aumenta la profondità del sonno.

Nei casi di insonnia piuttosto intensa si può arrivare anche alla somministrazione di 900 mg sempre prima di andare a letto.

Chi soffre di situazioni di particolare stress o ansia potrebbe anche pensare di ridurre la dose prima di andare a letto (portandola a 600 mg) per prendere 300 mg e 300 mg al mattino e dopo pranzo.

Il ginseng per dormire meglio e più a lungo

Anche il ginseng è un ottimo rimedio naturale per chi ha fatica a dormire bene. I risultati di diversi studi clinici hanno riportato l’effetto normalizzante sul ciclo del sonno proprio di questa radice.

Non si tratta però di un sedativo, ma addirittura di un energizzante, che può aiutarci a dormire durante la notte e ritrovarci pieni di energie al mattino, per cominciare la giornata al meglio.

Kava Kava

Il kava kava è un rimedio naturale erboristico che sta cominciando ad essere popolare anche nel nostro paese, dopo che per secoli è stato usato nelle isole del Pacifico proprio per i suoi effetti rilassanti.

Il kava kava può essere utilizzato non solo per l’insonnia, ma anche per controllare gli episodi di ansia eccessiva.

Si tratta di un ottimo rimedio, di quelli da tenere sempre, sempre in casa.

Quanto bisogna dormire per stare bene?

Non esiste una ricetta valida per tutti, anche se indicativamente un sonno di qualità non può durare meno di 6,5. Se si dovesse dormire di meno non saremo di fronte necessariamente ad insonnia, ma dovremmo poi controllare la qualità di quelle, seppur poche, ore di sonno. Se sono riposanti a sufficienza, non ci sono problemi.

Ci sono diversi soggetti che riescono ad essere completamente riposati, infatti, pur dormendo 5–6 ore al giorno.

Bisogna necessariamente muovere qualche passo nel senso di imparare a conoscere il nostro corpo e riconoscere i suoi messaggi: il primo rimedio naturale contro l’insonnia è proprio questo.

I diversi tipi di insonnia

La medicina occidentale divide l’insonnia in almeno due tipi:
  • si ha insonnia primaria quando non è riconducibile ad una causa patologica, psichiatrica o ambientale. In questo caso in genere si è in presenza di problemi di carattere psicologico.
  • si ha invece insonnia secondaria quando la difficoltà ad avere un sonno riposante è riconducibile a fattori di carattere fisico o ambientale.

La differenza è importante, perché nel secondo caso è necessario, prima di tutto, annullare quelle che sono state le cause che hanno portato allo sviluppo dell’insonnia. Nel primo caso invece, si può procedere con i rimedi naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here