Emorroidi: meglio l’acqua calda o l’acqua fredda?

0
61
emorroidi acqua calda o fredda?

Le emorroidi sono un problema comune che affligge tantissime persone. Lo stile di vita sedentario, l’aumento di peso e la poca attività fisica sono tra le cause principali della comparsa di emorroidi.

Anche l’alimentazione scorretta, troppo grassa o troppo speziata e piccante può provocare la comparsa di questo fastidioso problema. Cosa bisogna fare per trattare le emorroidi? In che modo si possono trattare? L’acqua può essere un valido alleato per sconfiggere le emorroidi o per lenire i fastidi?

In questa guida cercheremo di rispondere a tutte queste domande. Oltre ai medicinali ci sono anche alcuni rimedi igienici e buone abitudini che possono aiutarci a risolvere o almeno a migliorare la situazione. Vediamolo insieme.

Emorroidi: cosa sono

Le emorroidi sono simili a delle vene varicose e possono essere interne o esterne. Le emorroidi interne prendono questo nome dato che non fuoriescono dall’orifizio anale, o fuoriescono solo durante i movimenti intestinali o gli sforzi fisici che ne causano la protrusione.

Le emorroidi esterne sono visibili dall’esterno e sono di colore rossastro, che può tendere al blu, sono spesso morbide al tatto, ma possono diventare dure in caso di presenza di un coagulo. Vediamo insieme in questa guida quando è meglio utilizzare l’acqua calda o l’acqua fredda come aiuto contro le emorroidi.

Emorroidi e acqua fredda

emorroidi acqua fredda

L’acqua è un importante aiuto nel trattamento delle emorroidi. Spesso da un importante sollievo alle persone che ne sono affette. Se si soffre di emorroidi si può immergere l’ano nel bidè o utilizzare una vaschetta apposita per le emorroidi che si trova in farmacia.

L’acqua può essere un rimedio per la patologia emorroidale e aiutarci nel trattamento, ma bisogna utilizzare l’acqua calda o quella fredda? La risposta è: dipende dal tipo di patologia.

L’acqua fredda non va usata per l’igiene intima quotidiana sia in presenza che in assenza di emorroidi, non va utilizzata nemmeno per l’immersione dell’ano nelle vaschette apposite. L’acqua fredda causa contrazione dei muscoli dell’ano e del retto e questo può peggiorare la patologia.

L’acqua fredda per le emorroidi è invece utile in caso di emergenza, ovvero quando le emorroidi causano dolore forte o particolare fastidio. L’acqua fredda aiuta e da sollievo soprattutto quando non si possono utilizzare medicinali o pomate, come ad esempio nel caso di persone allergiche o di donne incinte.

In questi casi il freddo rappresenta la sola soluzione per dare una mano a lenire il fastidio nell’immediato. Il freddo ha anche un importante potere congestionante e può aiutare in caso di sanguinamento. Il freddo restringe i vasi e aiuta a fermare il flusso sanguigno.

Se il sangue è copioso consigliamo di chiamare il medico e di evitare di ignorare il problema. Il sanguinamento emorroidale può causare seri danni o provocare anemia e debolezza nei soggetti che ne sono affetti.

Nel paragrafo che segue vediamo quando è meglio utilizzare l’acqua calda come aiuto per le emorroidi, infine daremo anche qualche consiglio utile per sconfiggere le emorroidi. Continua a leggere.

Emorroidi e acqua calda

emorroidi acqua calda

Ecco quando e come utilizzare l’acqua calda per combattere le emorroidi o per ridurne i sintomi e i fastidi. L’acqua calda o tiepida invece, è perfetta per la corretta e normale igiene quotidiana. L’acqua calda aiuta a rilassare i muscoli anali riducendo la pressione sulle emorroidi e velocizzando la guarigione.

Grazie all’aiuto dell’acqua calda e alla sua azione rilassante si riduce anche il dolore. Quando le emorroidi sono costrette provocano dolore e fastidio, grazie all’acqua calda si può ridurre il sintomo doloroso.

Consigliamo di non utilizzare acqua troppo calda o bollente perché potrebbe persino peggiorare la situazione. Bisogna trovare la temperatura giusta sia per detergere la parte che per aiutare la guarigione.

Anche l’acqua calda è un ottimo aiuto che si può utilizzare quando non si possono assumere i medicinali. Donne incinte o soggetti allergici possono contare sul supporto dell’acqua calda nella lotta al problema delle emorroidi.

I nostri consigli

L’acqua è un ottimo rimedio per aiutare a sentire sollievo contro le emorroidi. Se non si possono utilizzare farmaci si può aggiungere all’acqua un po’ di bicarbonato di sodio.

Il bicarbonato aiuta la detersione e la pulizia della zona e riduce il rischio di infezioni e infiammazioni. Al posto del bicarbonato si può utilizzare anche l’amido che ha un’azione rinfrescante ed emolliente e aiuta a lenire il dolore in caso di emorroidi infiammate.

Anche lavaggi con acqua e camomilla o acqua e calendula sono utili per lenire il fastidio e ridurre il dolore. Sia la camomilla che la calendula hanno un effetto calmante e decongestionante che aiuta a trattare le emorroidi e a ridurre sintomi e fastidi.

Anche l’Amamelide, una pianta dal potere astringente, si può utilizzare con dell’acqua per bagnare e lavare la zona anale. L’aloe vera infine è un ottimo lenitivo e lubrificante che aiuta a ridurre prurito e bruciore.

L’acqua può aiutare a guarire anche in un altro modo. Bere acqua ti aiuterà a rendere le feci più morbide e a facilitarne l’espulsione. In questo modo le emorroidi saranno meno sollecitate, lo sforzo durante la defecazione si ridurrà e non rischierai di far peggiorare le emorroidi.

Il consumo d’acqua perfetto quando si soffre di emorroidi è di 8-10 bicchieri al dì. Consumare verdure e pasti sani è un altro metodo utile per ridurre e migliorare le emorroidi. Una dieta sana aiuta ad evacuare in maniera regolare e senza sforzi eccessivi che potrebbero peggiorare le emorroidi.

Un altro modo per ridurre il fastidio causato dalle emorroidi è defecare in posizione corretta, basta un piccolo sgabellino apposito per tenere sollevate le gambe e incoraggiare la fuoriuscita delle feci riducendo sensibilmente la tensione muscolare che potrebbe aggravare le emorroidi.

Ricordiamo che se si soffre di emorroidi bisogna sempre rivolgersi al medico ed evitare di affidarsi alla sola automedicazione. Il consiglio del medico è fondamentale per liberarsi delle emorroidi e per curarle definitivamente in maniera appropriata.

Se i sintomi peggiorano o se le emorroidi si aggravano contatta il medico. Superare l’imbarazzo è necessario per superare il problema e per sentirsi meglio in breve tempo. Se hai dubbi sulla gravità delle emorroidi ti consigliamo di consultare il medico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here